domenico modugno
In questa nuova sezione saranno raccolte brevi "monografie" sulla vita e la carriera di Domenico Modugno.
La prima è sulla sua avventura americana
La sezione è a curata da Mimmo Carta

MODUGNO E L'AMERICA

#
VOLARE detiene il record di vendite di tutti i tempi, dopo BIANCO NATALE e CANDLE IN THE WIND di Elton John (entrambe legate a particolari eventi come il Natale e la morte di Diana).
(Felice Liperi: ”Storia della Canzone Italiana”)
#
L’industria del disco americana ricevette un nuovo impulso dalle richieste di VOLARE.
La Decca, infatti, stampava 60 mila copie al giorno del disco e contemporaneamente venivano eseguite altre oltre 15 incisioni di altre case discografiche.
Il precedente best seller americano era di 30 mila copie al giorno.
In poco più di due mesi ne furono vendute due milioni di copie.


Dal GARFIELD NEWS 21/08/58:
“Domenico Modugno's recording of “Nel Blu Dipinto Di Blu” on Decca Records has been not only a personal triumph for thr Italian star, but has revitalized the entire music industry. According to DECCA, letters and telegrams have poured into its offices attesting to the fact that Modugno's is the recording that has brought an end to the recession in the sale of retail records [...]
An Italian Gypsy Prince has been totally responsible for creating the greatest amount of excitement and interest ever experienced in the recording industry”.

“La registrazione di “Nel Blu Dipinto Di Blu” di Domenico Modugno su dischi Decca non è stata soltanto un personale trionfo per la star italiana, ma ha rivitalizzato l’intera industria musicale.
Secondo la Decca, lettere e telegrammi si sono riversati nei suoi uffici attestando il fatto che è la registrazione di Modugno che ha portato fine alla recessione nella vendita dei dischi al dettaglio [...]
Un Principe Zingaro italiano è stato totalmente responsabile dell’ottenimento del massimo entusiasmo e interesse mai vissuto dall’industria discografica”.
#
VOLARE si piazzò al primo posto nella Hit Parade degli USA per 13 settimane.
#
#
Nel 1960, cantata da Bobby Rydell, è tornata nuovamente ai primi posti nelle vendite in America e diverse altre covers sono entrate nella hit parade negli anni successivi.
#
#  #
Con VOLARE Modugno nel 1958 vinse due Grammy Awards:
per il miglior disco dell’anno (Record of the year) e per la canzone dell’anno (Song of the year), ottenendo anche la nomination per il miglior cantante maschile (Best vocal performance, male)
#
#  #
Il 19 gennaio 1959 il Cash Box Billboard assegnò a Modugno un oscar speciale per il disco più venduto (Favorite single) del 1958, che è stato consegnato allo stesso durante il festival di Sanremo del 1959.
#
Modugno ricevette dalle major musicali americane tre dischi d’oro per l’interprete, per il motivo e per il disco più venduto.
#
A New York, ospite di una trasmissione televisiva per una serata di beneficenza, la cravatta di Modugno fu venduta all’asta per 6 mila dollari (circa 3.700.000 lire italiane di allora).
#
#
Ricevette le chiavi d’oro della città di Washington, la stessa onorificenza ricevuta da Churchill, da Lindberg e Montgomery, il martello dello speaker del senato di Washington, la cittadinanza onoraria di varie città come Sommer Point (New Jersey) e Arkansas City, la stella di sceriffo a Buffalo.
#
#
Le autorità di Washington dettero un ricevimento in suo onore.
#
Nel 1958 la grande agenzia William Morris mise sotto contratto Modugno per tre anni (rifiutato da Modugno).
#
La nave italiana Amerigo Vespucci, all’ingresso nel porto di New York, venne accolta da una banda musicale americana con le note di “Volare”, anziché con quelle dell’inno nazionale italiano.
#
“La banda militare delle guardie della regina d’Inghilterra intonerà le note di “Volare” per salutare le nozze di Anna e Mark Phillips il prossimo 11 novembre.” (Il Messaggero 10/10/73)
#
#
La Chrysler nel 1976, addirittura, lanciò un modello di auto chiamata “Volarè” (la “e” accentata stava ad indicare “l’accento di qualità”… della macchina).
#
#  #
Nel campo del collezionismo di memorabilia musicale, la AmeriVox (USA) ha prodotto una carta telefonica con Domenico Modugno con la scritta “Volare” (1996). (Nel 1997 ne ha fatto uscire un’altra con Giuseppe Verdi...).
#
#
“Volare” stata inserita nelle colonne sonore di molti film, specialmente stranieri. Singolarmente significativo è il cenno della canzone introdotto all’inizio di “Contact” di Robert Zemeckis (USA, 1997), in cui si vede il nostro pianeta vagare negli spazi siderali con i suoi rumori e i suoi suoni.
#
#
Barry White, nella incisione di “Volare”, ringrazia personalmente Modugno, autore di questa straordinaria canzone.
#
#
Infine ecco una curiosa notizia giornalistica apparsa ne “Il Giornale d’Italia” del 21/02/58
#
#
Alcuni dei titoli più "roboanti" della stampa dell'epoca
#